• thelibrarianblog

Quando la biblioteca diventa social

Aggiornamento: 20 gen 2021


I mesi appena trascorsi sono stati difficili per tutti noi. Come bibliotecarie possiamo raccontarvi che la pandemia ci ha insegnato a reinventarci per raggiungere con strade diverse i nostri utenti e abbiamo scoperto che, in realtà, non eravamo mai stati così vicini!

L’isolamento ci ha reso senza dubbio più creativi e, grazie ai canali social, ci ha dato modo di comunicare anche a distanza, ma allo stesso modo abbiamo avuto più tempo per riflettere e scoprire che il MESTIERE DEL BIBLIOTECARIO è spesso poco conosciuto e quindi, inevitabilmente, sottovalutato.

E allora succede che quando ti chiedono che lavoro fai, la risposta genera due tipi di reazioni:

1. Ma dai?! Fai il lavoro più bello del mondo!

2. …E quindi esattamente cosa fai tutto il giorno?

In entrambi i casi possiamo senz'altro affermare che pochi sappiano esattamente cosa fa un bibliotecario, ma perché? E se provassimo noi a spiegarlo?

Mai come oggi occorre svecchiare l'immagine classica e polverosa della biblioteca e promuovere la figura del bibliotecario, al quale spetta il compito, sempre più "social" di trovare nuove vie di comunicazione con i propri utenti. Quindi non più solo bibliotecari (che già non era poca cosa, anche se c’è ancora qualcuno che chiede se sia necessaria la laurea per lavorare in biblioteca), ma anche social media manager, web manager, blogger, book-influencer e chi più ne ha più ne metta!

Il 2020 è stato l'anno dei social per la nostra biblioteca. Avevamo già due pagine dedicate, una su Facebook e l'altra su Instagram, ma dovevamo assolutamente trovare il modo di portare i libri dai nostri lettori, visto che il contrario non era possibile.

Ed ecco quindi la campagna #ioleggoacasa la letteratura americana, un'iniziativa grazie alla quale utenti e amici della Biblioteca da tutto il mondo si sono stretti in una bellissima community e ci hanno inviato i loro "selfie letterari" con il loro romanzo americano preferito. E poi è stata la volta di #INCONTRICONLALETTERATURAAMERICANA, una rubrica di video interviste rivolte a docenti ed esperti di americanistica, partita a settembre 2020 e tuttora attica sul nostro canale YouTube.

Insomma, ancora una volta, seppure in modo diverso, il bibliotecario si riconferma un tramite importante tra i libri e i lettori e non c'è distanza che tenga!

44 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti