• thelibrarianblog

Questo giorno che incombe | Antonella Lattanzi

Aggiornamento: 28 gen



Questo è un romanzo che non si lascia classificare tanto facilmente!

Cambia registro, colore, ritmo e man mano che le pagine scorrono velocemente, ci si ritrova totalmente immersi e senza respiro, fino all'ultima parola.

Francesca, la protagonista, è una giovane madre di due bambine piccole, felicemente sposata con Massimo. A Milano hanno una vita serena, piena di amici, lui insegna all'università e lei lavora in un giornale.

Quando Massimo le propone di trasferirsi a Roma, dove avrà l'incarico che sognava, lei decide di accettare: una nuova vita, loro quattro, sempre insieme, e lei forse, dopo tanti anni, potrebbe tirare fuori dal cassetto il suo vecchio sogno di scrivere ed illustrare un libro per bambini!

Insomma, tante aspettative ed entusiasmo...ma le cose non vanno proprio come se le erano immaginate.

Roma sarà per Francesca un'onda inattesa di emozioni travolgenti e la lascerà nuda e inerme davanti alle sue paure più grandi: l'abbandono, la depressione, la crisi matrimoniale e poi, di colpo, una tragedia a scuotere gli animi di quel quartiere perfetto.

Una bambina scompare, una bambina del loro palazzo, proprio mentre stava giocando con una delle sue figlie, e dal quel giorno non ci sarà più pace per nessuno di loro. Il sospetto si insinuerà nelle loro vite e lei comincerà a sentirsi ancora più estranea a quel gruppo di condomini che sembrano quasi complottare contro di lei; contro di lei e contro l'unico che in quei mesi così angoscianti riesce a darle speranza: Fabrizio, il suo vicino di casa, l'uomo misterioso e solitario di cui tutti diffidano ma che esercita in lei una forza magnetica impossibile da ignorare.

Una storia piena di pathos, non solo per il terribile fatto di cronaca raccontato, peraltro ispirato a un rapimento davvero accaduto nel palazzo in cui abitata l'autrice da bambina; ma anche perché affronta temi molto seri legati alla maternità e al matrimonio, temi di cui difficilmente si parla e che invece andrebbero condivisi molto di più!

Lo stereotipo della madre felice che a casa riesce a disegnare, con due bambine piccole e una famiglia da gestire, crolla miseramente e sbatte contro una realtà molto più concreta e quotidiana, che è quella di milioni di donne costrette a fare i conti ogni giorno, ancora oggi, con un tempo che scorre troppo veloce e il senso di colpa di sentirsi sempre inadatte.

La prosa del romanzo segue perfettamente il tempo e il tono della narrazione: sa rallentare quando Francesca è alle prese con la sua solitudine e accelera vorticosamente nei momenti di maggiore tensione. I personaggi sono perfettamente delineati e ad essi si aggiunge la voce esterna, ma sempre presente, della Casa, coscienza, anima e ossessione della donna che la abita.


 

L'autore: Antonella Lattanzi

Antonella Lattanzi è nata a Bari nel 1979. Vive a Roma. Devozione (Einaudi Stile libero, 2010) è il suo primo romanzo, seguito da Prima che tu mi tradisca (entrambi per Einaudi). Ha collaborato al programma Tv Le invasioni barbariche, mentre per il cinema ha scritto le sceneggiature di Fiore (di Claudio Giovannesi). Per Mondadori è autrice di Una storia nera (2017).

 

Questo giorno che incombe

Autore: Antonella Lattanzi

Editore: Harper Collins

Pagine: 456

Anno di pubblicazione: 2021

23 visualizzazioni0 commenti