• thelibrarianblog

Alice, i libri per bambini e #ioleggoperché | Intervista a Alice Forte




Alice è un avvocato, mamma di tre bambini, grande appassionata di letteratura per l’infanzia al punto da essere oggi un’educatrice di lettura. La prima volta che l’ho sentita parlare di libri per bambini e di educazione alla lettura è stata in una delle prime “stanze” a cui ho partecipato su Clubhouse. Ho capito quasi subito quanta passione ci fosse nelle sue parole, e ascoltandola mi sono resa conto che Alice prende tutto molto sul serio e che per alimentare questa sua passione, ha approfondito le sue conoscenze attraverso uno studio accurato della materia.


Ma conosciamola meglio insieme! Alice, come è cominciata la tua passione per la letteratura per l'infanzia?

Ho sempre subito il fascino dei classici per l’infanzia e, dopo la nascita della mia prima figlia, leggere per lei ha risvegliato in me quell’incanto. Ho sentito quasi subito l’esigenza di studiare per acquisire gli strumenti che mi consentissero di scegliere libri di qualità e, con la mia terza maternità, mi sono iscritta a corsi specialistici sulla letteratura per l’infanzia, oltre al corso di laurea in Scienze dell’Educazione per avere uno sguardo sulla persona a 360 gradi.


Qual è secondo te il modo migliore di avvicinare i bambini alla lettura?

Leggere fin dalla più tenera età ai bambini e senza finalità didascaliche. Difficilmente un bambino ricorderà un libro per la lezione che gli ha impartito, più facilmente lo amerà per gli stimoli che ha generato, le domande che ha alimentato, per quell’indescrivibile esperienza trascendente che, anche solo per pochi istanti, ha vissuto.


Oggi comincia, in tutte le librerie che aderiscono all'iniziativa #ioleggoperchè, la raccolta dei libri destinati alle biblioteche scolastiche. Da sabato 20 a domenica 28 novembre 2021, nelle librerie aderenti, sarà possibile acquistare libri da donare alle Scuole dei quattro ordinamenti: infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado. Al termine della raccolta, gli Editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva (fino a un massimo di 100.000 volumi), donandoli alle Scuole e suddividendoli secondo disponibilità tra tutte le iscritte che ne faranno richiesta attraverso il portale.


Noi ci stiamo preparando a partecipare con grande entusiasmo, ma non vorremmo arrivare in libreria impreparati! Ci consigli qualche bella lettura per la fascia di età 6-10 (scuola primaria)?

Una premessa: in questa fascia di età le competenze sono molto diverse e un libro adatto ad una I elementare non è dignitoso per una classe V. Ciò premesso, se a scuola mancano i classici, le edizioni BUR Ragazzi sono le mie preferite perché curatissime nella prosa, economicamente accessibili e c’è davvero l’imbarazzo nella scelta dei titoli. Temete per l’assenza di illustrazioni? Lasciate che i bambini esplorino i loro personali immaginari!

Per andare sul sicuro, Roald Dahl, Astrid Lindgren, Gianni Rodari

Belle novità editoriali? Olle di Guus Kuijer, L’orologio meccanico di Philip Pullman, Il fiore ritrovato di Jeugov (un libro senza parole, da appoggiare ogni mattina sul banco ancora vuoto di un bambino di I elementare).


Grazie Alice, corriamo in libreria! Buona lettura a tutti!


 

Alice Forte

Vivo mille vite e le amo tutte. Sono mamma di 3 bimbi, avvocato ed educatrice di lettura. Rifiuto il mito della singola vocazione e ho scoperto che non è un difetto.

61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti